Guardie e ladri

Pare che Halifax sia una citta’ violenta. Per lo meno secondo gli standard canadesi. Nelle ultime settimane gli episodi di micro criminalita’, qualche scippo, una signora picchiata nel parco, perfino qualche accoltellamento la sera tardi, hanno avuto un’eco enorme nei giornali locali, con editoriali che si susseguivano per giorni e giorni su ogni singolo episodio, tanto per scaldare gli animi e riempire le pagine.

Ma lasciamo stare che cosa penso io di certo giornalismo.

Il sindaco di Halifax, mayor Kelly, pare si sia messo in contatto con i Guardian Angels canadesi, giunti apposta da Toronto per un incontro.

I Guardian Angels sono quei tipi vestiti di rosso che pattugliano le strade con l’intento di fermare il crimine. Non sono armati e sono civili, ma ugualmente mi puzzano un po’ di milizia.

Le varie sedi sparse per il Canada (Toronto, Vancouver, Calgary, Edmonton) hanno ricevuto un’accoglienza piuttosto fredda da parte di amministrazioni e polizie locali.

A Toronto in particolare, il commento e’ stato che il lavoro della polizia andrebbe lasciato fare alla polizia, altri piu’ sobriamente si sono limitati a commentare che temono per il benessere dei volontari, che si autorizzano ad “arrestare” altri cittadini in attesa dell’intervento della forze dell’ordine.

Ad Halifax gruppi di “pattugliamento del vicinato” sono gia’ sorti, senza divisa ed in modo molto sciolto. E’ gente che si prende la briga di uscire la sera, magari a portare fuori il cane o a fare una passeggiata con un amico, partendo dal presupposto che un luogo poco frequentato e’ piu’ pericoloso di uno pieno di gente. La polizia locale supporta e organizza incontri periodici con i cittadini, consiglia e, nei limiti del budget, aumenta le pattuglie.

I Guardian Angels, con la loro divisa e l’organizzazione para militare, lo scopo dichiarato non di scoraggiare, ma di fermare il crimine, non sembrano in sintonia con la mentalita’ locale.

Persino il Daily News di oggi, pubblica un articolo fondamentalmente critico sul gruppo.

Staremo a vedere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...