American strike

Dalla vostra parte dello stagno forse ancora non si nota, ma gli autori televisivi americani sono in sciopero. Ormai sono circa due settimane, il motivo del contendere e’ che i produttori rifiutano di pagare agli autori una percentuale sui proventi degli show derivati da Internet. (ah, si, e’ possibile guardare uno show sulla rete senza scaricarlo illegalmente, go figure).

Nel frattempo  quasi tutti i principali show sono sospesi dalle tv statunitensi e canadesi. Le reti televisive mandano repliche a raffica.

La pagina Youtube della Writer Guild, il sindacato degli autori,  offre una serie di video, protagonisti anche le star degli show piu’ conosciuti, che fanno venire voglia di scendere in piazza e unirsi a loro.

Altri hanno messo online e su carta pezzi di bravura che staranno facendo mangiare i gomiti ai produttori.

Naturalmente siamo con loro, come non esserlo? Questa e’ la gente che quando guardi robe tipo House o Scrubs, o il Daily Show, ti viene voglia di invitare a cena e farci quattro chiacchiere. Meritano una parte dei proventi che derivano dal loro lavoro, certo che si.

Apprezziamo il cast di Grey’s Anatomy che scandisce slogan nel picchetto. Non vogliamo nemmeno pensare che lo facciano per accelerare lo sblocco della situazione, e ricominciare a prendere il loro $inserisci lauto compenso$ a puntata.

E anzi, siamo certi che parteciperanno con altrettanto entusiasmo al prossimo sciopero degli operai della Ford, o dei cassieri di banca!

Go writers!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...