Torino, oh cara…

E’ parecchio che non scrivo qui, ma non vuol dire che non si successo nulla, nel frattempo. Terminato il nostro Grand Tour, il compagno di viaggio ed io siamo nuovamente di stanza a Torino.

La città come sempre offre molto in questa stagione: musica, musei, piccoli eventi culturali e… amici.

In questi giorni, un’amica aligoniana si trovava in città, causa un convegno di economisti. E’ stato un piacere accompagnarla in giro per la città, e mostrarle gli angoli segreti e gli improvvisi spazi aperti che sono un pò la caratteristica locale.

Come sempre, in Italia si mangia: non facciamo altro che saltare da pranzi a cene ad aperitivi, passando anche, come nel caso di oggi a pranzo, per una grigliata.

Questo weekend Torino è impegnatissima per i festeggiamenti di  San Giovanni. Ci sono mercatini e concerti, oltre agli inevitabili fuochi d’artificio. Approfitteremo di tutto, se il caldo soffocante ce lo concede.

Intanto, per quanto riguarda la nostra infaticabile caccia ai film italiani, ieri sera siamo andati al cinema, anche un pò per sfuggire la calura. Abbiamo visto “Il resto della notte”, molto bello e molto duro, ambientato in questa nostra stessa città, dal lato in ombra.

Nel frattempo Torino è anche capitale mondiale del design, e prima di ripartire farò un giro per musei.

Perché sono quasi in partenza, eh si. Tra una settimana sarò di nuovo ad Halifax, ed eccomi qua con il cuore diviso. Sono o non sono il prototipo dell’emigrante?

Annunci

2 thoughts on “Torino, oh cara…

  1. Ti sembrerà incredibile ma io da torinese-nato-e-cresciuto a Torino provo una sensazione di ritorno a casa (proprio nel senso di appartamento, di mura domestiche) non appena metto piede a Porta Nuova ed esco in Via Sacchi…camminare per le vie e i corsi alberati di Torino con la luce degli ultimi raggi di sole è, per me, quanto di più bello ci possa essere alla fine di una giornata di lavoro. Faccio il pendolare tutti i giorni con Milano, dove lavoro: posso immaginare, in parte, il tuo sentimento di cuore diviso…

    Ciao!

  2. No Giorgio, non mi sembra strano per niente. Torino è sempre stata la MIA città, una sorta di affinità elettiva che non ha niente a che vedere col fatto di esserci nata. Infatti, ho vissuto altrove per molti anni, ma la sensazione di sbarcare in tinello appena scesa dal treno a Porta Nuova mi è molto familiare. In queste giornate estive poi, passeggiare per il centro è come stare in un salotto. Mi mancherà moltissimo. Per fortuna ho trovato il tuo blog, che a quanto pare contribuirà a tenermi aggiornata. Corro a metterlo tra i feed. Buona estate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...