Un anno migliore

Complessivamente il 2008 non è stato orrendo, ma nemmeno particolarmente bello per me. Ovviamente non tutto quello che succede finisce su questo blog, perciò dovrete fidarvi della mia parola.

Quindi si spera che il 2009 sia più sereno, in molti campi, e che migliori in quelli che già davano soddisfazioni. Che è un augurio che estendo a tutti voi che leggete.

Nel frattempo, come tutti ho fatto i miei propositi, che sono come al solito gestire meglio il tempo, andare in palestra (come no!), trovare un momento per le cose che rimangono indietro eccetera.

In più ho espresso tre desideri, di cui la mia amica Chiara è gelosa depositaria, che non esiste al mondo nessun altro davanti a cui avrei potuto pronunciarli ad alta voce. E questa è una dichiarazione d’amore che spero leggerai.

Il mio oroscopo è ottimista, ma io non credo negli oroscopi, quindi è più che altro un wishful thinking.

La serata di capodanno è stata piacevole, se breve (il compagno di viaggio aveva i postumi di un influenza e io, incautamente, non mi ero portata le chiavi). Mi sono accorta, non che non lo sapessi, di quanto mi mancano i miei amici, e la quotidianità che avevo con loro. E anche questa è una dichiarazione d’amore, che per fortuna ben pochi leggeranno.

Tra tre giorni sarò a casa, e anche questo in qualche modo mi fa piacere, anche se il soggiorno torinese questa volta è stato davvero troppo breve, bisognerà organizzarsi meglio in futuro. Mi mancano i miei gatti, e le persone che ho imparato ad apprezzare in Canada. Questo è quello che vuol dire andarsene, se qualcuno ancora se lo domandasse. Vuol dire avere due case (o di più, se gli spostamenti sono molti) e sentire sempre costantemente la mancanza di una delle due. Ma forse invece questa è semplicemente la condizione umana, con buona pace dei flussi migratori.

Perciò nel 2009 il proposito più importante sarà quello di reggere i fili, sempre più intricati e numerosi, che mi legano alle persone che amo. E di farlo anche quando è difficile, è noioso, è irritante. Perché in ultimo ne vale sempre la pena. E questa è l’ultima dichiarazione d’amore, per Francesco, che non legge mai questo blog, ma non importa, perché sa già tutto.

Advertisements

One thought on “Un anno migliore

  1. Ciao cara, l’influenza ci attanaglia ma trovo un pò di forze tra i miei 39 gradi e passa per mandarti tant auguri di un felice anno nuovo pieno di belle cse
    un bacio betta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...