La vita a meno 20

Qualcuno mi ha chiesto ocme si vive al freddo. Adesso che l’ondata brutta e’ passata (per ora) e siamo stabili tra i +3 ed i -7, posso raccontare.

La verita’ e’ che ci si abitua. Si cammina per strada, la sciarpa un po’ piu’ alta sul naso, perche’ le mucose non gelino (la sensazione e’ di un pizzicorio buffo).

Si fa attenzione a dove si mettono i piedi, perche’ i marciapiedi sono gelati.

Si parcheggia la macchina un po’ piu’ in mezzo alla strada, per far scendere i passeggeri senza che capitombolino sui banchi di neve.

Non e’ il freddo che ferma i canadesi, semmai le nevicate potenti, che vedono scuole chiuse, eventi serali cancellati, un po’ piu’ cautela per uscire di casa.

Ma qui ad Halifax la neve non e’ tantissima, e nemmeno il freddo. Lo humor nero aiuta: in Saskatchewan hanno -54, mi dicevano l’altro giorno i miei studenti per consolarmi!

Lunedi’ siamo di colpo saliti a +8, i mucchi di neve si sono sciolti in fiumi di acqua marrone che correvano giu’ dalla collina del forte. Ho raggiunto l’ufficio praticamente a nuoto.

Oggi gli zero centigradi sono di nuovo un bel ricordo. Guanti, cappelli, scarpe col pelo e strati.

E si riparte, pala in una mano, sale nell’altra (qui non c’e’ penuria, come a Milano).

Annunci

One thought on “La vita a meno 20

  1. Caterina grazie per il bel racconto che, come sempre, ho letto con lo stesso piacere che prova un assettato in pieno deserto quando si disseta in un’ oasi.
    E’ bizzarro leggere che le operazioni più scontate per un Italiano, come quella di fare scendere i passeggeri di una macchina, diventino così macchinose e complicate
    a temperature così basse. Non riesco nemmeno a immaginare cosa voglia dire vivere a -20 ma mi piacerebbe provarlo.
    Ad Halifax, dopo le nevicate e la forte gelate dei giorni scorsi, le temperature sono risalite sopra lo zero è si è messo a piovere. Ora siete di nuovo sottozero e minaccia neve.

    Amo proprio questo del vostro clima. Questa estrema variabilità.
    Un clima mai scontato e imprevedibile forse come il carattere dei cittadini della tua città. 🙂

    I tuoi racconti farebbero molto successo nel sito meteo dove scrivo 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...