L’ultimo giorno felice

di Tullio Avoledo

Ancora VerdeNero, questa volta il tema ecoscottante è l’utilizzo di terreni a scopo discarica, e l’ambientazione un nord est ricco e in piena crisi esistenziale.

Il protagonista è in gita a Torcello con la famiglia, mentre la trama si dipana e lui la segue per telefono, gestendo al contempo una moglie sul piede di guerra e un’amante giovane ed insistente.

Ma non c’è redenzione, almeno nei romanzi, per chi calpesta le proprie origini e violenta la propria terra.

Il romanzo è agile e veloce, corre liscio verso un finale tragico molto anticipato. Ma Avoledo, che scrive bene, ha sempre avuto a mio parere un problema con i finali, cominciando dall’Elenco telefonico di Atlantide.

Adatto per un viaggio in treno, o magari una sala d’aspetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...