The 19th Wife

di David Ebershoff

Come spesso mi succede, incontro un libro su un argomento che mi incuriosisce, e subito diventa un leit motiv.

Ma questa volta ho scelto questo romanzo più che altro per la copertina, per poi trovarmi invischiata in storie di mormoni, mentre un saggio sullo stesso argomento mi aspettava piaziente nella pila dei “da leggere”.

Il libro di Ebershoff è un affarone, poi, perché in realtà i romanzi sono due.

Il primo è ambientato ai giorni nostri, in una comunità di mormoni poligami, una setta che non si è mai del tutto distaccata dai primi insegnamenti di Joseph Smith. Unadelle mogli è accusata di aver ucciso il marito, con un colpo di fucile, e adesso è in carcere.

Lontano, preso dalla sua nuova vita, il figlio che anni prima era stato cacciato lo scopre per caso, e inizia ad indagare, credendo la madre innocente. Le indagini lo porteranno anche ad un viaggio nelle proprie origini, e a scoprire parti di se’ e della comunità che non conosceva.

Il secondo filo narrativo è la storia romanzata di Ann Eliza Young, moglie del profeta Brigham Young. Ann Eliza fu una delle mogli del profeta Young che lasciò il marito per girare l’america a denunciare la poligamia e gli effetti negativi che aveva su mogli e figli. Ann Eliza era ufficialmente la 19a moglie di Young ma più probabilmente si aggirava intorno al numero 50.

Lo sguardo sulla vita dei primi mormoni è interessante e mira al gusto, che tutti abbiamo, di ficcare il naso nella vita altrui.

Il libro è comunque informativo e molto ben scritto, i personaggi del giallo dei giorni nostri sono assolutamente amabili, e il protagonista è simpatico ma non lezioso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...