Nous sommes allés au Quebec (et à Quebec)

Il compagno di viaggio ed io siamo stati una settimana in Quebec: Montreal, Quebec City, Charlevoix.

E’ stata una piacevole vacanza da fine semestre, abbiamo visto posti che non conoscevamo, molto belli, e mangiato, molto bene. Il Charlevoix in particolare ha una tradizione culinaria di territorio molto sviluppata e birre fantastiche. (una per tutti, la Vache Folle, della micro birreria di Baie St Paul, una meraviglia).

All’improvviso, era come essere in un paese diverso: il francese onnipresente e, specialmente a Quebec, la scarsezza dell’inglese, le vie ed in negozi con un inconfondibile aria europea, l’ossessione per la sicurezza che caratterizza il nord america, improvvisamente messa da parte (niente caschi per le biciclette, incroci pericolosi completi di lavori in corso lasciati alla responsabilità dei singoli attraversatori di strade).

Credo che a questi testardi francofoni, isola felice nel mezzo del continente, che rifiutano ostinatamente di integrarsi linguisticamente con la maggioranza, si debba un po’ della “diversity” che si respira in Canada.

Poi c’è il San Lorenzo. Mai visto niente di simile. Una potenza pacifica ed inesorable, un fiume immenso dal grigio al verde, con maree impressionanti.

Non macano fiumi più modesti ma ugualmente interessanti, gli affluenti, cascate e laghi, boschi e ponti coperti, coltivazioni e allevamenti di animali.

E l’architettura quasi mitteleuropea di Quebec City.

Credo di essere innamorata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...