I’d know you anywhere

di Laura Lippman

Ho ricevuto il libro via Amazon e avevo un quarto d’ora libero prima di uscire a cena. Ho letto le prime otto pagine: una famiglia è appena tornata a vivere nella zona di Bethesda, dopo otto anni in Inghilterra. Il nostro punto di vista è quello della madre, una donna gentile e tranquilla, tutto sommato felice, alle prese con un bambino intorno ai dieci anni ed una figlia adolescente in fase di ribellione.

Non succede niente di rilevante, in quelle otto pagine, solo una breve presentazione di alcuni personaggi, eppure ho fatto fatica a mettere giù il libro.

E’ per questo che attendo le uscite dei libri di Laura Lippman, da un anno all’altro, con ansia. Le pagine ti risucchiano dentro prima ancora che la trama abbia inizio. E fino all’ultima non ti lasciano andare.

Sarà che sto invecchiando, ma mi pare che sempre più scarseggino gli autori come lei. Il libro è ben scritto, e vien voglia di fare amicizia con l’autrice.

Non racconterò molto della trama, o rovinerei la suspence. Ma naturalmente la nostra protagonista ha un segreto, naturalmente il giallo è più psicologico che “detective story”, non trattandosi di un capitolo della serie di Tess Monhagan.

Insomma leggetelo. Che fate ancora qui?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...