Festa del lavoro

Questo è il fine settimana di Labor Day, oggi infatti è festa, ed è anche il prmo week end che riusciamo a trascorrere con tranquillità da quando siamo arrivati a Washington. Ne abbiamo approfittato bassamente per fare vita sociale e anche un po’ di turismo.

Per la prima volta in tre settimane siamo riusciti a raggiungere Down Town e farci una passeggiata tranquilla, prima di raggiungere un gruppo di amici e recentissimi conoscenti in un ristorante vicino a ChinaTown.

Due passi su Pennsylvania avenue, un tour approfondito della Biblioteca Pubblica Centrale, intitolata a Martin Luther King Jr, un giro veloce per vetrine, un salto ad uno Smithsonian. Il clima è perfetto, in questi ultimi giorni post – uragano. Il sole caldo, la brezza leggera. La città è bellissima e ha molto da offrire.

Abbiamo cenato in un ristorante genericamente middle eastern, chiamato Zaytinya molto bene, piccoli assaggi tipo tapas e cocktails: in un attimo la vita migliora. Il dopo cena, un paio di isolati più avanti, in una vineria/ ristorantino, Proof,  dove si tornerà, perché l’occhio è caduto sul piatto di formaggi e …niente male.

Ovviamente entrambi i locali sono molto posh, con arredamenti ultramoderni, candele, clientela di giovani professionisti, e personale anche troppo solerte. I prezzi non sono proprio a buon mercato. Ma, ehy, si dice going to town, mica per niente.

La compagnia è stata invece, estremamente piacevole, leggera ma non vuota la conversazione, molte le risate.

Domenica siamo andati nuovamente ad Alexandria, dove ci piacerebbe tutto sommato vivere, anche se i nostri cuori non hanno ancora abbandonato l’idea di stare in città. Siamo andati in effetti a vedere alcune case in vendita, innamorandoci un oco di una di esse.

Poi abbiamo trascorso il pomeriggio lungo il fiume, dopo un genereso brunch in un locale troppo climatizzato.

La sera, altra immersione di socialità, questa volta vecchie conoscenze nell’entroterra della Virginia. I nostri amici, fratello e sorella con rispettivi coniugi e figli, avevano in visita diversi genitori e parenti, dall’India, dalla Scozia e dalla Repubblica Ceca.

Sono un bella famiglia, calda e affettuosa, e ognuno si è prodotto nelle specialità della terra d’origine. Siamo tornati a casa stanchi e cotti dal sole, ma molto contenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...