Una vita tranquilla, e umida

Succedono varie cose, nessuna che mi ispiri un post dedicato, quindi farò un riassunto generale, come a scuola, dopo le vacanze estive 😉

Il compagno di viaggio ha passato il weekend all’annuale conferenza per il Nord Est, che restando in tema di scuola lui vive un po’ come una gita. Gran parte degli amici e dei colleghi che si è fatto in questi anni americani si riunisce per questo simposio, e mentre di giorno stanno incravattati a discettare del futuro e del passato dell’italianistica, la sera ci si scatena in mangiate, risate, ricordi e calembour.

Io ero a casa, chiacchieravo fino a tarda sera con un’amica di nuova acquisizione e partecipavo con trasporto alle traversie politiche di nazione e città.

Domenica il compagno di viaggio è tornato recando seco due ospiti, reduci dalla conferenza.

Questa primavera ci sta facendo penare, da due settimane piove quasi incessantemente, con intervalli di sole e calore estivo, come per esempio lunedì, 28 gradi e umidità da record per la stagione. Io ne ho approfittato per andare finalmente al famoso zoo a vedere i famosi leoncini, mentre la metà dei nostri ospiti si prendeva un insolazione sulla mall 🙂 Il compagno di viaggio lavorava, d’altra parte qualcuno deve pur farlo!

Nel frattempo, il nostro sindaco, buona parte del consiglio comunale e alcuni cittadini comuni si facevano arrestare davanti al Campidoglio, per protesta contro i tagli decisi dal governo alla municipalità. Certo, non sono martiri, alcune ore e una multa di 50 dollari dopo erano fuori, ma ho apprezzato il gesto, che sto cominciando seriamente ad appassionarmi alla vita civile e politica di questa città bellissima e ferita.

Intanto noi e gli ospiti mangiavamo, chiacchieravamo e cazzeggiavamo come solo gli italiani (ma pare anche i caraibici e i giamaicani) sanno fare.

Stamane la pacchia sarebbe finita: gli ospiti sono ripartiti alle prime luci dell’alba e io dovrei mettermi a riordinare casa, che stasera arriva un’altra ondata e ci sono letti da rifare, aspirapolveri da passare e bagni da pulire.

Ma non ne ho tanta voglia, e perdo tempo col blog.

Domani sarà sole, per fortuna, sto mettendo le branchie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...