Feste religiose e comandate

Cosa avete fatto il giorno di Pasquetta, che tra l’altro coincideva con il 25 aprile?

Una delle cose stranianti del vivere in un paese straniero, è il fatto che non ci si ritrova mai completamente in sintonia con le feste comandate.

Per dire ieri ovviamente qui il 25 aprile non era festeggiato, ma anche Pasquetta non è una festa così diffusa. Il compagno di viaggio, che lavora per un’università gesuita, era in vacanza (anche se solo da un punto di vista formale, che comunque il lunedì non insegna). Ma molte scuole tendono a rispettare il calendario ebraico per le feste religiose – ad esempio John Hopkins a Baltimora, dove il nostro si è addottorato.

Poi ci sono le feste nazionali, che qui tendono a cadere di Lunedì, a parte dare il giorno libero a chi lavora, sono molto meno sentite per chi non è cresciuto sentendone il peso e la retorica.

In Canada faceva eccezione Canada Day, dove non lasciarsi prendere dallo spirito patriottico festaiolo dei locali era difficile, ed immagino qualcosa di simile succeda qui con il 4 Luglio, ma noi quest’anno non ci saremo, pertanto non vi saprò dire.

Intanto lunedì prossimo è Labor Day, e ci sarà un concerto di bande musicale nel giardino della National Gallery. Per quanto mi riguarda, una banda musicale è il modo migliore per stimolare i miei geni festaioli. Vedremo!

Annunci

One thought on “Feste religiose e comandate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...