La briscola in cinque

di Marco Malvaldi

Sellerio

Mi ricordo (segni dell’età) quando i gialli mondadori costavano in edicola 3500 lire.

Mia madre ne prendeva un paio a settimana, andavano giù come l’acqua. Qualcuno era degno di nota, mica dico di no, ma la maggior parte erano l’alternativa alle riviste per noi malati di parole scritte. D’estate poi, non ne parliamo: tre o quattro ore sotto l’ombrellone, mentre il resto del mondo abbioccava, e il giallo era bello che andato.

Tutto questo per dire che questo libro di Malvaldi, poteva tranquillamente uscire nella collana da edicola.

Invece viene in elegante copertina blu di Sellerio, ed è pure il primo di una serie, ma ugualmente lascia il tempo che trova.

In un paesino della Toscana, un barista ed un gruppo di vecchietti indaga e spettegola su un’omicidio avvenuto nelle vicinanze. In paese si conoscono tutti, prima o poi il colpevole salta fuori, insieme ad un numero di scandaletti di provincia.

Sono certa che, come dice la descrizione del libro su IBS, l’autore aveva tutta un’intenzione di tipo sociologico nel descrivere il cambiamento ostile della cittadina di mare, la crisi delle persone abitaute al ritmo di paese, il progressivo arricchirsi e relativa perdita di valori della classe media.

Sono certa che è colpa mia, mi è sfuggita l’analisi. Ma ero così presa dal detestabile protagonista e dalle descrizioni dei  personaggi tagliate con l’ascia, che non c’è stato tempo.

Uff.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...