La casa di ringhiera

di Francesco Recami

Libro già in mano, leggo un’intervista all’autore in cui lui parla con vago disprezzo dei libri gialli che aspirano ad offire una critica alla società (linkerei, ma non ricordo più dove l’ho letta: Repubblica, o uno dei suoi settimanali, credo).

La cosa mi ha infastidita, ecco un altro qualunquista. O almeno uno che spara sui colleghi senza che nessuno gliel’abbia chiesto. Mica dico che ogni libro dev’essere un affresco della società. Ma nemmeno il contrario. Non ti piacciono? Non scriverne.

E infatti non ne scrive. O forse si? Il fatto che almeno un paio di situazioni rappresentino violenza famigliare nel romanzo, non è forse un ritratto della società? O forse è di politica che il nostro non ami si parli? Mi resterà il mistero.

Ma il libro è carino. Davvero, scorrevole, garbato, lettura estiva non stupida.

Inoltre promette sequels e prequels. Forse ci sono un po’ troppi personaggi per un piccolo Sellerio blu, ma sono tutti tratteggiati con grazia, cominciando come quello che appare protagonista, un pensionato con l’hobby della cronaca nera, che ne viene però travolto quando la detta cronaca esce dalle pagine dei giornali ed entra di prepotenza nel suo condominio. (Autoritratto dell’autore? No, sono cattiva)

E chi di noi non ha mai avuto un vicino ossessionato col posto parcheggio in cortile?

Il delitto della sfinge, mistero più in vista nella storia, forse è un pò arraffazzonato. Un mistero minore, la sparizione del padre/marito alcolista è facilmente indovinabile.

Ma ripeto, la leggerezza dei personaggi salva il libro.

Consigliato, se avete già finito di leggere Camilleri e i suoi affreschi della società moderna 🙂

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...