Cambiare marcia

Questo fine settimana appena passato ha segnato l’inizio della “vita sociale come ce la ricordavamo”. E speriamo che non sia un caso isolato.

E’ iniziata giovedì sera con l’uscita su H street, amici nuovi con cui ci si trova molto bene. Venerdì sono arrivato i couchsurfers, una giovane coppia slovena, molto simpatici e ottimi ospiti.

La sera il compleanno di un’amica argentina (con conseguente riunione della band del compagno di viaggio – l’amica in questione è la cantante) ha portato ad un allargamento del giro di vicini di casa. Un ospite francese è risultato abitare a circa 100 metri da casa nostra e tutti eravamo entusiasti all’idea di avere vicini europei a così poca distanza. Abbiamo già pian per l’apertura di una panetteria 😛

Gli I-talians alla festa di compleanno

Sabato ho dato l’esame per il Toefl. La sveglia alle sei non ha aiutato, ma di per se’ l’esame non mi e’ parso impraticabile, più che altro molto lungo e faticoso. Ora, non vorrei parlare troppo presto.

Nonostante il mal di testa dovuto alle 5 ore di sonno, nel pomeriggio ci siamo buttati nella bolgia dell’H street Festival. Molto carino devo dire, se forse un po’ rumoroso (ma temo che sia ormai una questione di età). C’erano 5 palchi per la musica, molte opere d’arte esposte, tantissimo street food e gente di tutte le forme e i colori che aveva l’aria di divertirsi parecchio.

Qui per farsi un’idea.

Mi mancava l’amica del cuore per veramente apprezzare a fondo lo show. Il Compagno di viaggio è un po’ meno di compagnia in questi casi.

La sera abbiamo fatto una pasta e conosciuto un po’ meglio i nostri ospiti Sloveni, che sono molto determinati nella loro scoperta della città 🙂

Domenica mattina un giro al mercato, con un’altra vicina, e poi un brunch da Policy, sulla quattordicesima. La zona di U e 14th era particolarmente tranquilla, forse a causa dell’imminente partita dei Redskins, per la quale l’intera città pareva impegnata ad organizzare barbecue.

Per finire il weekend in bellezza, un’amicizia recuperata, dal fondo quasi dimenticato della mia vita professionale. Una persona conosciuta almeno 6 o 7 anni fa, ad una conferenza a Pisa, e di cui ricordavo che abitasse in zona.

Il mio ricordo di lei ed il marito era ottimo, ed era corretto. La conversazione e’ stata piacevole e stimolante e si sono fatti vari piani di ripetere l’esperienza in futuro.

Questa settimana, forse un po’ di calma non guasta!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...