The state of the blog

Siamo ancora qui, solo molto, troppo impegnati per stare dietro al blog con il solito entusiasmo. Intanto, stasera sembra finalmente inverno: da queste parti finora il clima è stato mite e ce la siamo cavata con poco. La solita marmotta la scorsa settimana ci ha annunciato ancora sei settimane d’inverno e molti si sono chiesti: quale inverno?
Invece stasera il vento soffia sulle torrette del mio quartiere, i bidoni delle immondizie rischiano di rotolare in strada e la mia solita passeggiata serale di rientro su North Capitol si è rivelata una reminiscenza canadese.
Il sabato è il mio giorno più pieno, esco al mattino e rientro la sera sul tardi, e sto seduta per buona parte del giorno, quindi cerco di fare gli spostamenti a piedi. Non è stata la mia idea migliore.
Ieri siamo usciti a cena con amici, e siamo stati ad Adams Morgan.
Adams Morgan è il quartiere dei bar e dei locali, ok non l’unico ma il più gettonato, e il CdV e io non ci eravamo ancora stati da quando siamo in città. Può sembrare assurdo perché è anche relativamente vicino, ma il parcheggio è un piccolo dramma e noi non siamo gente da night life in ogni caso.
Ma qualche tempo fa abbiamo visto la recensione di un locale che ha circa 1000 qualità di Whiskey, e si possono fare gli assaggi.
Insomma, siamo andati ed è stato molto divertente, si mangia molto bene, anche se il tutto costa il budget di circa tre uscite al ristorante. Ma, ehy, la vita è una, e i whiskey, appunto, sono più di mille.
Questo per dire che la nostra vita sociale sembra prendere finalmente una forma meno random (del tipo: si esce per uscire, perché non conosciamo nessuno e da qualche parte bisogna pur cominciare) e più organizzata. Riusciamo a vedere le stesse persone più di una volta (avevo scordato, credo si chiami amicizia), con regolarità, alcune abitano in zona e basta un preavviso minimo, insomma, uff, ci siamo quasi.
Mi sono anche iscritta in palestra (ehy, vi ho sentito ridere, eh) e avendo scoperto i podcast (ho una lista lunghissima e sono assuefatta) mi ci diverto pure, anzi ci vado quasi apposta per avere una scusa per ascoltare i miei programmi preferiti.
Ecco, tutto questo più le regolari attività giornaliere lasciano poco tempo per scrivere. O per lo meno per scrivere sul blog. Ma mi manca e cercherò di recuperare. Nessuna promessa 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...