New York – Domenica

Il CdV ha i piedi a fettine, quindi si va in metro all’appuntamento con un amico vicino a Columbia University. Il quartiere è bellissimo, con i caffé che debordano sui marciapiedi, varie librerie e tutto aperto di domenica mattina.

Facciamo brunch in un posto dall’aria parigina, ma prima facciamo un giro del campus di Columbia e nel parco che costeggia la cattedrale anglicana di St John the Divine. I pullman fanno la fila davanti alla chiesa, ma non ci sono turisti altrimenti in zona.

 

St John the divine

Solo newyorkesi con bambini, studenti che fanno colazione, passanti che fanno jogging.

Riprendendo la strada verso Central Park incontriamo un mercatino.

Affittare le biciclette è semplice. Anche girare allegramente per il parco è semplice, la parte difficile sono i due isolati dal negozio a Central Park. Sopravviviamo e ciò che segue è una piacevolissima gita che ci consente di visitare l’enorme distanza del parco senza lasciarci i piedi.

E’ l’ultima sera e decidiamo di fare qualcosa di estremamente turistico. Dal ponte di Brooklyn si vedono i moli sull’Hudson. Scendiamo fino al Pier 17 che è una grossa giorstra, uno dei non luoghi americani.

Ma la birreria è carina e “local”.

Dobbiamo ripartire al mattino, ma prima mi tolgo n’altro paio di curiosità sul vicinato.

Il parco che abbiamo costeggaito ogni giorno per arrivare alla metro è St Nicholas Park, risale al 1906 ed è un gioellino, se non altro per le attrezzature ricreative. Lo percorro a piedi e mi ci vuole quasi un ora a fare il giro, mentre il CdV riposa i piedi su una panchina.

L’edificio neogotico che lo sovrasta è lo storico City College of New York, i cui edifici sono in un neogotico piuttosto impressionante. Il City College, oggi parte di CUNY – City University of New York, è il più antico istituto di istruzione superiore di City University, nonché il primo ente universitario pubblico (e ai tempi gratuito) negli Stati Uniti, risalente al 1847.

City College of New York – Harlem

 

Ripartiamo verso la tarda mattinata, altri impegni ci attendono a Washington e la vita quotidiana riprende. Non è stato male staccare per qualche giorno, in questa città che è una specie di paese dei balocchi.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...