The easy livin’

Tra gli impegni scolastici e volontarianti, mi pare di non aver avuto un sabato libero in eoni. Poi c’è stato il fine settimana a NY. E finalmente ieri, l’estate esplosa e i quartieri del quadrante in pieno swing da rivitalizzazione, una gionrata intera a giocare con la città.

La mattinata a Brookland, dove risiede il mio cuore, a comprare piantine e rovistare sui banchetti di una yard sale estesa sul territorio. Poi con il compagno di viaggio a comprare ultime necessità per una festa in giardino.

Infine, fuori a cena su H street, prima nel patio di un invitante ristorante di cucina della Louisiana, (ho mangiato il mio primo coccodrillo – non intero, ovviamente – e posso assicurare che NON sa di pollo) poi per birrerie a fare il tifo inutile per i Capitals, che nemmeno quest’anno hanno una chance alla Stanley Cup. Vi sembro fluente in linguaggio di hockey? Tutta fuffa. Quel poco che so l’ho imparato ieri, nell’ultimo tempo di una partita poco entusiasmante mentre tifosi di ambo i lati mi si agitavano davanti. E la birra era calda.

Ma è stata una delle serate più spontanee avute da quando siamo in città, quindi, di che mi lamento?

Stamattina apriva il mercato di stagione, una gioia per gli occhi e la domenica mattina.

Stasera, un bbq per il CdV, che ha cominciato ad aggiungere cifre ai 40.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...