La Generazione

di Simone Lenzi

Uno dei più bei libri letti quest’estate. E avrete cominciato a farvi l’idea che ho letto dei gran bei libri. Ma un romanzo italiano, che mi entusiasmi, e non dei soliti autori… non ha prezzo.

Valore aggiunto, il libro è stato acquisito in occasione di un incontro con l’autore in una di quelle serate letterarie versiliane, a cui era presente anche Paolo Virzì il quale dal rimanzo trarrà il suo prossimo film.

Il titolo del libro si riferisce all’atto di generare, o all’impossibilità di generare, se vogliamo.

Il protagonista, un portiere di notte impegnato con la moglie a navigare il faticoso e complesso tragitto della fecondazione assistita, è la voce narrante di questo libro che non somiglia a nulla di letto prima: una voce pacata e leggermente disperata, ma carica di humor, che cerca nei libri le spiegazioni che la vita spesso ci nega, le rassicurazioni che ci sfuggono. E’ anche consapevole che i libri non sono la soluzione, ma certo costituiscono una delle distrazioni migliori, e questo romanzo ne è la prova provata.

Non vorrei raccontare troppo della, e non è nemmeno facile farlo, dato che non ha la classica trama dritta verso una soluzione a cui sembriamo ormai esserci abituati, ma …. il libro è bellissimo, e dovrete credermi sulla parola.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...