Dopo la tempesta

Sandy è passata sul Mid Atlantic e sul Nord Est degli Stati Uniti ed ha lasciato una buona fetta di Manhattan senza luce e trasporti (probabilmente per giorni), le zone costiere piuttosto devastate, acqua e alberi a terra.

Da queste parti è andata benino, a noi anche meglio: la luce è rimasta, la connessione internet pure, persino i postini, impavidi, hanno fatto il loro giro quando tutte le altre istituzioni avevano chiuso per imminente disastro e per strada solo i furgoncini delle emergenze sfidavano le intemperie.

Alle 5 anche gli ultimi eroici locali chiudevano le serrande, per consentire ai dipendenti un rientro senza danni.

Stamattina si fa l’inventario, un giro nel vicinato ma non troppo presto, per consentire al comune di liberare le strade dagli alberi caduti e ripristinare i semafori spenti.

Ci manca il latte perché non è che siamo grandi pianificatori, mi sono limitata a riempire qualche bottiglia d’acqua nel caso fosse andata via.

Su internet vediamo le immagini di New York sott’acqua e di Atlantic City spazzata dalle onde, qui le università sono ancora chiuse e si consiglia di non percorrere strade costiere lungo i fiumi.

Piove.

Da qualche parte posso rintracciare il blog del mio primo uragano ad Halifax, la mattina ci svegliammo senza luce e telefono, andammo in un altro quariere a mangiare al ristorante.

L’anno scorso, qualcosa di simile accadde con Irene, ma in quel caso non siamo rimasti senza corrente.

Più tardi, uscirò a vedere i danni nel quartiere.

Questo continente fa sentire pionieri, anche mentre si consulta compulsivamente twitter per avere notizie!

Molti non sono stati così fortunati.

Il NY Times segnala, con il solito sfoggio di meravigliosi grafici, 6 milioni di case senza luce in tutta la regione, molti sono dovuti evaquare, e si parla di almeno una decina di morti.

Ma da domani ricomincia, probabilmente, la routine. Perché è questo fanno i pionieri, e anche i loro discendenti.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...