L’ha detto la TV

La madre di un’amica italiana che è in America in questi giorni, chiama l’altra sera trafelata chiedendo informazioni sulle bombe di Boston e raccomandando all’amica di stare lontana dai luoghi affollati.(a DC, in pieno sbocciare dei ciliegi, non esistono luighi isolati). Conclude con un commento su come siamo di nuovo da capo con il terrorismo islamico.

A quanto pare la novella ha di nuovo fatto il giro del mondo: ma non c’è prova che si tratti di terrorismo islamico, o di matrice interna (di cui abbondano esempi ma dai quali siamo tutti allegramente disinformati in Italia, a giudicare dal mio piccolo campione testato ieri sera, formato da studenti di dottorato, se vale qualcosa. Oklahoma City, anyone? No, eh?)

Ne’ si sa se  sia stato affatto un attacco terroristico, che il mondo è pieno di pazzi con e senza ideologia, e nessuno è ancora stato arrestato. E i morti sono tre, ad oggi e non 12, e perfino l’FBI ha rilasciato un commento dicendo, all’incirca, piantantela di sparare belinate e controllate con le fonti, ossia noi, l’FBI.

Per dire, l’FBI che calma la paranoia è uno spettacolo da non perdere, in questi tempi bui di social networks fast and loose.

D’altronde anche io mi baso su twitter ormai, lo controllo prima del sito del Washington Post o della CNN, sia che si tratti di esplosioni a Boston o di un camion dei pompieri che sfreccia verso l’isolato accanto.

La tentazione di avere l’informazione ora e subito è fortissima, ma se poi l’informazione non è affidabile, che ce ne facciamo? Quindi ci crediamo, l’ha detto la tv, la radio, il giornale, facebook.

E peggio ancora diffondiamo, come onde in un lago, l’informazione falsa o non affidabile, e arriva in Italia, con un po’ di ritardo, rimbalza sui giornali e sulle tv, e mentre qui tutti gli enti ufficiali tentano di riprendere il controllo sulle fonti, arriva una chiamata che dice terrorismo islamico, certo, che altro in questo paese altrimenti pacifico e tranquillo come un’oasi buddista?

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...