Open for business (e panda)

E così hanno trovato un accordo, che poi è lo stesso accordo che si prospettava prima della serrata. Già da oggi chi lavora per il governo è rientrato in ufficio, la metro era molto più piena, e l’aria in città un pochino più leggera.

Bloomberg ha calcolato che questo numero da cabarettisti è costato all’economia americana circa 24  miliardi di dollari. Il Washington post, che ha l’anima nera di Novella 3000, è andato in giro a intervistare i ristoratori preferiti dei congressisti, per farsi dare un calcolo del mancato incasso.

Stamattino scherzando con uno dei miei docenti ho detto che ero soddisfatta perché finalmente avevo trovato un governo peggiore del mio. Una compagna ridendo ha detto, beh, peggiore del tuo, non so.. e ha ragione, certo, almeno per certi versi, ma ce la siamo giocata da vicino questa volta.

Abbaimo sventato per un pelo il rischio di immondizie non raccolte, risarcimenti per disastri naturali che non partono, ieri una trasmissione radio parlava di milioni di topi di laboratorio da eutanasare per mancanza di personale. Ha le ripercussioni più impreviste, un governo che si ferma, anche se solo per qualche giorno.

La meno imprevedibile però, è sicuramente il gradimento dei repubblicani al grande pubblico, sceso nei giorni più bui al 5% (e chi saranno questi 5%, si chiedeva qualcuno su twitter, esterrefatto).

E tutto perché non sia mai, che le grandi assicurazioni e le case farmaceutiche perdano un po’ di profitto, che il diritto alla salute sia una cosa per tutti.

Ah, ragazzi, che fatica.

Guardiamoci il panda, adesso che possiamo di nuovo.

 

pandashutdown_one

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...