Mostre – Le nature morte nell’arte americana

Mentre ero a Philadelphia ne ho approfittato per visitare il museo delle arti, quello famoso per la scalinata, che in realtà è uno dei più importanti complessi museali negli USA, con una collezione invidiabile e molto variegata.

In ogni caso c’era una mostra, Still Life in American Art from Audubon to Warhol. Il manifesto, con dei coloratissimi pappagallini era molto attraente e l’idea tentava, così sono andata.

Audubon era un naturalista ed ornitologo, autore del famosissimo trattato sugli uccelli americani (che sarebbe uno di quei libri per cui vale la pena svenarsi). I pappagallini del Sud Carolina era il primo quadro della mostra, affiancato dagli esemplari imbalsamati che Audubon usò per l’illustrazione (questi esemplari sono ormai estinti).

La mostra viene accompagnata da interessanti commenti, video e il commento all’audioguida che è incluso nel prezzo.

Nel ‘700 e ‘800 degli USA le nature morte hanno subito l’evoluzione da oggetti di intimità casalinga a dipinti volti a suscitare lo stupore del pubblico. Una sala è dedicata all’intera famiglia Peale, e la loro frutta perfetta che era l’ultimo grido all’epoca.

Poi cominciano ad arrivare dipinti più sensuali e sorprendenti, come quello qui sotto.

Image for Fishbowl Fantasy

Straordinaria la storia del dipinto di William Michael Harnett, La Caccia, che, una volta esposto in un pub, suscitò la meraviglia del pubblico per la sua verosimiglianza, al punto che la gente saltava il bancone per toccarlo.

After the Hunt - William M. Harnett

Negli anni 60 del novecento, la natura morta ha completato la sua trasformazione. Inutile ricopiare le immagini, dato che la fotografia può farlo meglio. Warhol usa elementi di tutti i giorni per le sue natire morte, come le scatole di detersivo presenti alla mostra, fotografando la società dei consumi.

La mostra è molto interessante, la consiglio se siete dalle parti di Philadelphia, oltretutto e benissimo curata e il catalogo fa venire l’acquolina in bocca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...