The Leftovers

Di Tom Perrotta

Sono capitata in una stringa di libri splendidi, e li divoro al ritmo di uno ogni 2-3 giorni, con grande confusione del CdV.

Questo Leftovers non è nuovo, è di qualche anno fa, è stato nella mia wishlist per un pò, adesso c’è pure un telefilm di HBO, ma ci tenevo a dire che è nel mio radar da tempo.

Un giorno di ottobre di un anno qualunque, diverse persone scompaiono, allo stesso momento, letteralmente: un minuto ci sono, seduti a tavola, guardando un video su youtube o prendendo un ascensore, il minuto dopo non ci sono più e non c’è spiegazione, né un tentativo reale, da parte dell’autore, di spiegare l’accaduto.

L’attenzione di Perrotta si concentra su chi è rimasto e deve farsi una ragione di questa improvvisa mancanza (a volte di intere famiglie) e al contempo trovare motivazioni per continuare una vita che sembra aver perso di significato.

Qualcuno trova l’ovvia spiegazione religiosa, la chiamata a Dio di alcuni, ma perché loro e solo loro? Un prete particolarmente devoto si trova ferito ed incapace di accettare di non essere tra gli eletti, altri si rivolgono a nuovi culti che alternativamente danno speranza o consentono di rifugiarsi nell’assenza della stessa.

Altri ancora, come il protagonista, recentemente eletto sindaco, cercano di andare avanti con la propria vita, e di incoraggiare gli altri a fare lo stesso, con risultati alterni.

L’assenza di spiegazione per la sparizione è una delle cose migliori del libro. C’è forse ragione nella vita e nella morte, se non quella che ciascuno di noi desidera attribuire? L’altra cosa è il senso di precarietà che pervade la cittadina suburbana di Mapleton ed i suoi abitanti, e tuttavia la capacità di ciascuno di continuare la propria vita, con momenti di grandiosità e altri di meschineria, appoggiandosi ad altri o  respingendoli con forza.

E’ un romanzo bellissimo, con qualche elemento di giallo non propriamente risolto, con momenti di ironia meravigliosa, e scritto con maestria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...