Di mappe, mappamondi e altri modi per dipingere la realtà

Un amico qualche sera fa mi ha detto: it takes too much effort to be happy in DC. Ha ragione, almeno parzialmente, ma soprassiedo se posso passare ogni tanto qualche ora alla Biblioteca del Congresso. Infatti, la Library of Congress vale da sola la pena di trasferirsi in questa follia di città che è Washington DC. E se per caso non potete frequentarla, otete comunque fare un giro su uno qualsiasi dei suoi meravigliosi blog.

Tra cui il neonato (meno di 5 post finora) Worlds Revealed, Geography and Maps at the Library of Congress.

Nel primissimo post, Of Maps and Data, ci invitano ad ampliare il nostro orizzonte riguardo a cosa sia una mappa, che in fondo non è altro che un punto di vista. Ci informano inoltre che ad oggi la Library of Congress contiene la più ampia collezione cartografica al mondo, ma al contempo si adegua ai tempi collezionando dati in formato GIS, tra gli altri.

Un paio di anni fa seguii un meraviglioso corso sulla città tramite l’utilizzo del software ARC GIS. La maggior parte dei dati che utilizzammo per produrre il notro punto di vista erano disponibili, gratuitamente, sul sito del città. Il resto lo trovai alla LIbrary of Congress.

Il blog finirà ora direttamente tra i miei feeds!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...