Fortune Smiles

di Adam Johnson

Ho finito di leggere questo libro il 18 novembre, proprio mentre veniva annunciato come vincitore del National Book Award. Giuro, una coincidenza. o quasi, nel senso che ho letto il libro dopo aver visto che era nella short list, ma non avevo idea della data in cui sarebbe stato scelto il vincitore.

E comunque, non stupisce la vittoria e l’entusiasmo dei critici: Johnson, che vinse un pulitzer con The orphan master’s son, (in italiano con il tremendo titolo Il signore degli Orfani) scrive benissimo, e ogni singolo racconto di questa collezione è importante e profondo, i temi essenziali nel nostro mondo moderno.

Una coppia in cui la moglie è afflitta da una malattia forse inguaribile si rifugia nella tecnologia come consolazione, utilizzando l’ologramma del defunto presidente degli Stati Uniti; un ex guardia carceraria della Germania dell’est rifiuta di venire a patti con la memoria, ma al contempo non riesce ad allontanarsi dalla sua prigione trasformata in museo (questo è una splendida riflessione su come rappresentiamo il passato e scegliamo il taglio da dare alla notra narrativa storica); nei giorni caotici dopo l’uragano Katrina, un uomo cerca la madre di suo figlio in una New Orleans devastata; sono solo alcuni dei temi affrontati dal libro, che non è allegro, ve lo dico se cercate letture d’evasione. L’immagine dei sentimenti umani che Johnson offre non è negativa, di per sé, ma non offre nemmeno molte vie d’uscita.

Ultimamente leggo molti racconti brevi (beh, più del solito che è quasi niente), e sono sempre più attratta da questo tipo di narrazione. Mi dà soddisfazione il fatto di giungere in fretta alla conclusione, la mancanza di orpelli e la necessità di stringere all’essenziale gli eventi. Allo stesso tempo mi manca il respiro ampio del romanzo, il fatto di avere più tempo per affezionarsi ai personaggi e navigare nella trama.

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...