Fates and Furies

di Lauren Groff

La storia di un matrimonio, da due punti di vista diversi, diventano due storie molto diverse.

Questo giochino narrativo  va molto di moda ultimamente, specialmente se usata in contesti di mistery: Gone Girl, Girl on a Train eccetera.

Fates and Furies non è un giallo, ma potrebbe esserlo, vista la girandola di eventi dui cui è fatta la vita di della protagonista femminile e di cui il marito è completamente all’oscuro. Un matrimonio di 24 anni, tra due sconosciuti.

La scrittura di Groff è forse un poco pretenziosa, ma interessante, riecheggia i cori greci delle tragedie (che sono anche una parte importante della narrazione), e anche i suoi protagonisti sono assolutamente ispirati a figure tragiche, ma tagliate un poco con l’accetta.

Lotto, il marito, è così narciso da risultare insopportabile e Mathilde, algida e piena di comprensione, chiaramente nasconde segreti che, una volta rivelati mettono a dura prova la sospensione dell’incredulità del lettore.

Insomma, questo è uno dei libri più acclamati dello scorso anno, ma francamente, non sono convinta.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...