Il suffragio universale

Si parla di voto, negli USA in questo periodo, perché le elzioni presidenziali cominciano a farsi sentire, con il caucus dell’Iowa già partito, e così ho pensato, parliamo un po’ di voto in senso generale, il suffragio universale, questo strumento preziosissimo che abbiamo e spesso ignoriamo, per pigrizia, disinformazione, ma a volte anche disegno politico, qui in America quella della manipolazione dei distretti elettorali e degli elettori è un’arte.

In particolare si parla di astensione, sempre in crescita da ambo i lati dello stagno, per disaffezione, mancata informazione, cos’altro?

Le tecniche contro l’astensionismo sono vaste: in italia abbiamo un paio di giorni interi per votare, permessi dal lavoro, agevolazioni sui viaggi in certi casi, se dobbiamo tornare a votare in una regione lontana. In Americano hanno il voto anticipato, per lettera, che inizia settimane prima dell’apertura dei seggi. In Australia ci sono sanzioni serie per chi non va a votare senza un motivo.

Sono tutti tentativi, con risultati alterni, di invogliare i cittadini ad usare lo strumento primario della democrazia.

Forse è importante passare il concetto che il voto ha un peso, ma che non è l’unico mezzo a nostra disposizione per partecipare di una democrazia.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...