Primarie: un breve aggiornamento

La settimana scorsa abbiamo avuto supertuesday e supersaturday, dove molti degli stati americani votano per le primarie.

Al momento, Clinton e Trump sono sempre in testa ai rispettivi partiti ma si è vista una rimonta sia da parte di Ted Cruz che di Bernie Sanders, che hanno accorciato le distanze.

I commentatori politici non parlano d’altro di come una eventuale vittoria di Trump distruggerebbe il partito Repubblicano, o di come il suddetto partito non riesce a mettere in atto delle strategie per evitare che candidati chiaramente non presentabili riescano ad arrivare a questo punto della gara. Si parla anche di come Cruz sia più presentabile ma non meno fascista, e di come Sanders abbia più presa su elettori caucasici che afro americani (non ho trovato nulla sugli ispanici, e chiaramente dei nativi non gliene può fregare di meno a nessuno).

Nel frattempo un pò di intellettuali anche a destra comiciano a farsi sentire contro Trump, e oggi 4 stati, incluso il Michigan, andranno a votare, e tutti siamo con il fiato sospeso. Mentre scrivo ovviamente non ci sono ancora i risultati, ma cerco di tenervi informati, giuro.

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...