Emigrazione in Europa: Uk vara nuove leggi

Un articolo del Guardian mi informa che il Regno Unito sta cambiando le sue leggi sulla permanenza nel paese dei cittadini non europei.

A quanto pare, al momento di richiedere il permesso di rimanere in Inghilterra a lungo termine se si ha un visto da Skilled Worker, bisogna dimostrare di guadagnare più di 35.ooo sterline l’anno.

Naturalmente alcune categorie sono esenti, tipo gli infermieri, per i quali a quanto pare non riteniamo necessario spendere 35.000 l’anno, ma ci sono comunque indispensabili, quindi possono stare anche sotto la soglia di decenza.

Le motivazioni del governo sono di tipo protezionista: vogliamo che le aziende investano in formazione di cittadini inglesi, invece di rivolgersi altrove. E di nuovo, forse i cittadini Uk farebbero più volentieri gli infermieri se lo stipendio fosse più allettante.

L’articolo sul Guardian si focalizza naturalmente sul gruppo di cittadini del primo mondo che verrano penalizzati incidentalmente da queste scelte “legiferatorie” (in copertina flautista bionda  americana che lavora per una no profit: l’esempio di migrante medio).

Proposte da parte delle associazioni di migranti per variare la legge in un modo o nell’altro non hanno, per il momento, ottenuto risposta.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...