Spring time

La primavera a Washington è quasi una chimera. Si passa da un inverno in genere piuttosto mite, ma comunque inverno, ad un’estate soffocante con percentuali di umidità da bagno in piscina.

Ma poi capitano giornate come questa che sembrano l’estate Aligoniana, il sole caldo, l’aria fresca, e i vicini che sistemano le aiuole chiedendosi in prestito gli attrezzi.

Così, in questa stagione così piena di assenze mi è tornata in mente Linda, i suoi vestiti da Holly Hobby, il suo entusiasmo per fiori e gatti, il suo umorismo gentilmente tagliente.

E’ incredibile come mi manca una persona che è stata nella mia vita per poco meno di due anni: ma quando si dice che è importante lasciare il segno sugli altri, penso che l’intero mondo inconsciamente si riferisca a Linda.

Così vorrei essere anch’io, anche se mi riesce terribilmente difficile: passare per la vita con leggerezza e saggezza, lasciando bulbi nei giardini altrui quando l’autunno incombe, perché fioriscano e ci risveglino a primavera.

Happy trails, my friend.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...