Aspettando gli esiti

Oggi votano, nella mia casa oltre oceano. Nei feed di Facebook, al telefono, per email, la sensazione è di un crescente panico, la paura tangibile che vinca Trump.

Ovviamente i miei amici la pensano come me🙂

Ma non ricordo tutta questa tensione per la scorsa elezione presidenziale, forse perché è raro che il presidente uscente perda, forse perché Romney, contutto il suo litismo è lieve vena di follia (ricordate la storia del cane sul tettuccio dell’auto) sembrava meno fuori dalle righe di Trump.

Io non penso tuttavia che fosse meno pericoloso. O che le sue politiche fosser più moderate verso il centro.

Ma questa volta il clima è di reale isteria. Anche, e questo è il bello della macchina elettorale americana, di reale mobilitazione. La gente esce, si assicura di aver espresso la propria opinione porta a porta, si confronta e compie passi concreti, anche se di piccola entità, per sostenere il proprio candidato.

Insomma, domani a quest’ora avremo un’idea, e tenete incrociate le dita, che non si sa mai.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...