Inventario per una successione

7 certificati di morte generici

1 certificato di causa di morte (non l’ho ammazzato io)

Numerosi estratti dell’ufficio del catasto, quasi nessuno combaciante col precedente.

Innumerevoli fotocopie di carte di identità e codici fiscali (firmate in originale)

2 certificati di affidamento delle ceneri

4 copie di dichiarazione di successione in originale

2 copie comformi all’originale di dichiarazione di successione (le prime 4 non bastavano)

3 certificazioni sostitutive dell’atto notorio (una effettuata all’estero)

1 atto notorio vero e proprio (per la modica cifra di 700 euro)

Un’amica che prende un treno da Roma per farmi da testimone

3 certificati di destinazione urbanistica (per lo stesso immobile)

7 lettere raccomandate ai confinanti iscritti alla coldiretti (che per telefono si schernivano, no, no noi proprio non siamo interessati)

Vari certificati ACE

Estratti di conti correnti

Ricerca affannata di documenti risalenti a 23 anni fa che dove diavolo li ha messi mio padre

Molte copie di utenze

Una girandola di email tra notaio, banca, agente immobiliare e geometra.

E meno male che ero l’unica erede.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...