Prima le scuole

In un mondo che tende sempre di più verso la privatizzazione, quella che riguarda gli le scuole di tutti i livelli è la più spaventosa (si, in un certo senso ancora peggio di quella della sanità).

In America il trend è abbondantemente avanzato, cominciando dalla sponsorizzazione delle charter school (scuole alternative a quelle pubbliche, pagate con soldi pubblici) da parte delle aziende o da privati “benintenzionati”, fino alla progressiva corporatizzazione delle università, sia da un pubto di vista del finanziamento (aziende sponsorizzano i dipartimenti di economia, con lo scopo di creare teorie economiche a loro favorevoli. Ed è inutile che vi parli di cosa fanno le aziende farmaceutiche), che dal punto di vista della gestione del personale, con conseguente opposizione ai sindacati e contratti temporanei e privi di qualsiasi benefit per i docenti: infatti le cattedre sono in via di estinzione, sostituite da contratti triennali o part time per molti docenti.

Se da una parte è chiaro che un sistema farraginoso, corporativo, e nepotista come quello italiano è lontano dall’essere la soluzione, togliere sicurezza economica e quindi libertà di espressione al corpo docenti non pare una valida alternativa.

A meno che non si desideri ottenere un corpo discente incapace di pensare e creare al suo posto un gruppo di droni disposti a tutto per dollaro di stipendio….

….adesso che ci penso….

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...