Celebrare la scelta

Mentre in Italia si pensa ad una moratoria della pena di morte e intanto si approfitta per ridiscurete la legge 194

Mentre negli Stati Uniti si è appena celebrato il 35 anniversario del processo Roe vs Wade

In Canada sono 20 anni oggi che qualunque legge regolante (o limitante) il diritto di abortire da parte delle donne è stata annullata.

Teniamo duro, no?

Qui il mio post sull’argomento.

Per altre opinioni internazionali: Feministing, Sorelle d’Italia, April Reign

Annunci

Il Canada contro la Guerra

Questa è una delle poche “common knowledge” riguardo al Canada. Durante la guerra del Vietnam, molti soldati americani cercarono rifugio nel Grande Nord per sfuggire alla leva, ed vennero accolti.

Il Canada deve forse a quel periodo la sua fama di paese pacifico, gigante buono.

Gli Stati Uniti sono nuovamente in guerra (a qualcuno era sfuggito?) e di nuovo molti giovani americani si rivolgono ai vicini di casa per sfuggire all’Iraq.

Ma questa volta il Canada sembra ambivalente: il sentimento prevalente sembra essere una sorta di “vivi e lascia vivere”, ma più da parte dei cittadini che da parte del governo. Harper infatti è troppo collegato al governo americano per potersi permettere una posizione chiara a favore dei disertori (e uso questa parola assolutamente con un significato positivo).

Se volete maggiori delucidazioni sull’argomento il blog di Laura è il posto giusto, e in particolare questo articolo uscito anche su Common Dreams.

Tutto questo per dire che oggi è La Giornata Canadese in Supporto dei Resistenti Statunitensi alla Guerra  (traduzione penosa, scusate).

Manifestazioni e raduni sono previsti in tutto il paese.

Ad Halifax in particolare ci sarà una serata il 29 Gennaio, al SUB Building di Dalhousie, con proiezione di due film, tra cui “Sir, no Sir”.

Ci vediamo li’?